AVS - Servizi sociali

Agenzia comunale AVS

Informa sulle prestazioni:

  • AVS: Assicurazione vecchiaia e superstiti (vedove/i, orfani);
  • AI: Assicurazione invalidità;
  • AF: Assegni familiari di base per lavoratori dipendenti;
  • PC AVS-AI: prestazione complementare alla rendita AVS e AI;
  • AGI: assegno grande invalido dell'AVS o dell'AI.

Per quanto riguarda l'AVS ricordiamo che 3 mesi prima d'aver raggiunto l'età di pensionamento si deve compilare e trasmettere all'Agenzia comunale AVS il relativo formulario, allegando certificato AVS (se nuovo modello è sufficiente la fotocopia) e, se fosse il caso, libretto di famiglia.

!Per ricevere le prestazioni elencate bisogna necessariamente compilare la richiesta! È possibile accedere ai moduli e/o formulari direttamente dallo sportello virtuale /formulari contributi e formulari prestazioni AVS.

L'Agenzia comunale AVS si occupa inoltre dell'affiliazione di:

  • persone senza attività lucrativa (PSAL);
  • indipendenti;
  • persone giuridiche;
  • datori di lavoro con personale domestico.

 
Chi deve affiliarsi come PSAL? 
Ad esempio le persone pensionate anticipatamente, i beneficiari di rendite AI e di indennità giornaliere dell'assicurazione malattie, gli studenti, i disoccupati il cui diritto alle indennità di disoccupazione è estinto, ecc. Per maggiori informazioni è possibile consultare gli opuscoli disponibili presso l'Agenzia comunale o sul sito internet www.avs-ai.info (contributi AVS/AI/IPG/AD).

Contatti:
Agenzia comunale AVS, tel. 091 864 13 36.
Cassa cantonale di compensazione AVS/AI/IPG, CP 2121, Via Ghiringhelli 15a, 6501 Bellinzona, tel. 091 821 91 11, fax. 091 821 92 99, ias@ias.ti.chwww.iasticino.ch.

 

Servizi sociali

Nel caso dovessero presentarsi problematiche di carattere sociale e economico questo servizio:

  • informa gli utenti sulla portata e sul genere di prestazioni a loro offerte, sui diritti e sugli obblighi che ne conseguono, sui rischi e le possibilità esistenti, in modo che essi possano farsi un'idea precisa della situazione;
  • incoraggia le persone ad organizzare e sviluppare le proprie attività tenendo conto delle risorse di cui dispongono, nel rispetto dei loro diritti e doveri;
  • aiuta coloro che si trovano in difficoltà, disposti a collaborare, a trovare delle soluzioni adeguate, a mantenere la propria autonomia, ad amministrarsi convenientemente e a fare delle scelte responsabili.

AIUTI COMUNALI
Il Comune può concedere delle prestazioni sociali allo scopo di sostenere puntualmente e tempestivamente le persone che si trovano in situazione di particolare disagio economico temporaneo.  
Tutte le indicazioni di dettaglio sono contenute nell'apposito Regolamento approvato dal Consiglio comunale il 4.4.2016 e ratificato dalla Sezione enti locali il 17.8.2016.
 
Chi può beneficiare delle prestazioni
Le prestazioni comunali possono essere erogate alle persone sole, ai coniugi e alle famiglie se sono rispettate tutte le condizioni seguenti:
1.    mancato conseguimento del reddito disponibile residuale stabilito dall’art. 6 del Regolamento;
2.    domicilio o dimora (permesso B) nel Comune da almeno 3 anni
 
Prestazioni riconosciute
Riservata la natura puntuale delle prestazioni sociali, il Comune eroga prestazioni nei seguenti casi:
  • beni di prima necessità;
  • spese per l'arredamento essenziale;
  • spese di cura e malattia;
  • cure dentarie e protesi, occhiali, apparecchi acustici e telefono di soccorso;
  • aiuti temporanei o particolari per il reinserimento nel mondo del lavoro, in ambito sociale e per sanare una situazione di bisogno;
  • spese per attività a pagamento in ambito scolastico ed extrascolastico.
 
Di principio le prestazioni comunali NON vengono erogate a:
  • persone in mora con il pagamento delle imposte federali, cantonali e comunali che non presentano validi motivi di ordine finanziario;
  • persone soggette a particolari disposizioni di sussidi federali o cantonali (richiedenti l’asilo, rifugiati, ecc.);
  • cittadini stranieri la cui residenza in Svizzera è stat autorizzata in base a una dichiarazione di terzi che ne garantiscono il sostentamento;
  • persone che hanno percepito indebitamente prestazioni sociali erogate dallo Stato, dal Comune o da altri enti pubblici o privati;
  • persone che hanno elargito donazioni o proceduto alla liquidazione del proprio capitale negli ultimi 10 anni;
  • persone che hanno già ottenuto o che potrebbero ottenere le medesime prestazioni tramite la Legge sulle prestazioni complementari all’AVS/AI (LPC), la Legge sull’assistenza sociale (LAS) o tramite gli aiuti per l’assicurazione malattia.
 

AIUTI FAMILIARI E ASSISTENZIALI

Le persone o famiglie che hanno disponibilità finanziarie costantemente inferiori al minimo vitale hanno la possibilità di richiedere aiuti familiari (API/AFI) e assistenziali.
I formulari sono a disposizione presso la cancelleria comunale.
Lo sportello regionale LAPS di riferimento per Giornico è a Biasca, presso il Municipio, tel. 091 874 39 00.

SUSSIDIO CASSA MALATI

Generalmente dal mese di luglio sono a disposizione i formulari per richiedere il sussidio al premio Lamal obbligatorio. I cittadini che non ricevono automaticamente il formulario lo possono richiedere al Servizio sussidi assicurazione malattia (tel. 091 821 93 11).

Termine d'inoltro della richiesta: 31 dicembre dell'anno precedente per cui si intende far valere il diritto.